Friuladria, docente di finanza per scambiare il denaro online L’iniziativa accoglie all’Università veronese oltre100 ragazzi

“Industria 4.0: tecnologia umana” è il tema della decima edizione del Premio Verona Giovani. Si tratta di uno tra gli appuntamenti più importanti dell’anno per il Gruppo Giovani di Apindustria Confimi Verona, a siglare l’attenzione del mondo dell’imprenditoria nei confronti dell’evoluzione del mercato. Il Premio viene riconosciuto a un veronese che si è particolarmente contraddistinto nel proprio campo professionalei. La cerimonia di premiazione si svolgerà mercoledì 11 aprile alle ore 18 nel Salone degli Accademici dell’Accademia di Agricoltura Scienze e Lettere di Verona. Al dibattito, moderato dal direttore di Telearena Mario Puliero, interverranno: il sindaco di Verona Federico Sboarina, il presidente di Confimi Industria Paolo Agnelli, il giornalista del Corriere della Sera Fabio Savelli, il segretario nazionale di Fim-Cisl Nicola Alberta, Annamaria Gimigliano della direzione HR di VeronaFiere, Giuseppe Pace AD di Exor International e l’on. Gian Pietro Dal Moro. Nelle precedenti edizioni il riconoscimento dei giovani imprenditori di Apindustria Confimi è stato attribuito all’Università degli Studi di Verona (2017) per la qualità dell’insegnamento; alla Ronda della carità (2016) per le attività a sostegno dei senza fissa dimora; all’imprenditore Christian Oddono (2014), ambasciatore con la sua impresa alimentare del made in Italy nel mondo. E ancora a Luigi (Gigi) Fresco, nel 2013, presidente e allenatore della Virtus Vecomp; all’atleta e fondista paralimpica Francesca Porcellato (2012), al direttore d’orchestra Andrea Battistoni (2011), al regista Gaetano Morbioli (2010); nel 2009 ai ricercatori del laboratorio di ricerca sulle cellule staminali della sezione di Ematologia e Farmacologia del Policlinico di Borgo Roma e nel 2008 a Flavio Tosi, già sindaco di Verona.