IL GENERALE E I RAGAZZI CON IL TRICOLORE Gli alunni delle scuole medie hanno accolto l’alto ufficiale dell’Arma

Celebrato  a Pastrengo il 168° anniversario della Carica dei Carabinieri, uno degli episodi cruciali della Prima guerra d’Indipendenza. Il 30 aprile 1848 le truppe del Regno di Piemonte stavano per attaccare l’esercito dell’Impero austroungarico, guidate dal feldmaresciallo Radestzky. Il contingente che accompagnava Re Carlo Alberto venne colto di sorpresa dall’assalto di un manipolo di soldati austriaci che lo attaccarono a scariche di fucile. Quando il sovrano e i suoi uomini stavano per soccombere sotto i colpi imperiali, venne in loro soccorso il maggiore Alessandro Negri di Sanfront, che caricò le truppe austriache al comando di tre squadroni di Carabinieri Reali. La carica riuscì a rompere la linea nemica, composta da due battaglioni austriaci che furono costretti a ripiegare verso Pescantina e Ponton, salvando così la vita al re. Un episodio glorioso ed eroico del Risorgimento italiano, che è stato ricordato nella piazza di Pastrengo, intitolata proprio a Carlo Alberto. Dopo i saluti del commissario prefettizio e del comandante provinciale dell’arma, col. Pietro Oresta, c’è stato l’intervento conclusivo del generale di Corpo d’Armata, Carmine Adinoldi. I ragazzi delle scuole medie, in versione tricolore, con cappellini bianchi rossi e verdi hanno accolto, in piazza Carlo Alberto, il generale di corpo d’armata dei carabinieri Carmine Adinolfi, comandante interregionale «Vittorio Veneto», il più alto ufficiale intervenuto alla cerimonia del 168° anniversario della Carica dei carabinieri. Il generale, con il commissario straordinario Nicola Noviello e il vice prefetto Iginio Olita, fresco di nomina a Prefetto e il comandante provinciale Pietro Oresta, hanno reso omaggio ai caduti con la deposizione delle corone d’alloro al monumento che orna la piazza. A fare da padrone di casa, in questa occasione, è stato il commissario Noviello, che sta «traghettando» il Comune verso le elezioni del 5 giugno. Le celebrazioni si sono chiuse con l’esibizione del baritono Roberto Lovera. In occasione dell’anniversario della carica dei Carabinieri a Pastrengo è stata allestita anche un’esposizione di auto storiche dei carabinieri curata dal Gruppo auto moto storiche Arma Pastrengo.