Ma questo Chievo, può tornare in A? Marcolini ha fatto un eccellente lavoro e l’equilibrio del campionato lo aiuta Attenti al mercato di gennaio e al “rebus Vignato”. Ma adesso, sognare si può

Spettabile redazione,
sono un abbonato del Chievo dai tempi della serie C. Non l’ho mai abbandonato e spero presto di vederlo di nuovo in serie A. Una domanda: secondo voi, la squadra di Marcolini ha le carte in regola per farcela? Non mi sembra che le altre, Benevento a parte, siano così forti…Piuttosto, temo il mercato di gennaio che potrebbe portarci via Vignato e altri pezzi pregiati. In questo caso, la corsa alla serie A diventerebbe più complicata. Grazie per la risposta…
L.G.

Gentile lettore,
tanti temi, tutti interessanti, sul tavolo. La forza della squadra, la maturità di Marcolini, la speranza Vignato, le incognite del mercato. Andiamo con ordine. Il Chievo ha i mezzi tecnici, la personalità, l’esperienza per lottare fino in fondo per la serie A. E Marcolini, in questo, sta mettendoci molto di suo, con scelte intelligenti, un turnover ragionato, un coinvolgimento di tutti nel “progetto Chievo”.
Detto questo, è chiaro che la strada non è comunque semplice, per una serie di motivi:
l’equilibrio di una classifica dove basta una giornata storta per essere “inghiottiti”; le incognite del mercato di gennaio, in cui il “rebus Vignato” è uno dei nodi principali. Le stesse eventuali problematiche finanziarie (come sono oggi i conti?) potrebbero indurre Campedelli a scelte difficili. Di sicuro una cosa: la squadra c’è. L’allenatore pure. E Campedelli ha una voglia matta di tornare subito in A. Nei prossimi giorni, apriremo un sondaggio per capire quanto ci credono i tifosi…