Tezenis: la prima di Diana al palasport

LA FRASE
“Ora voglio una conferma”. Parole e musica di coach Diana, dopo il positivo debutto alla guida della Tezenis. Diana ci tiene a debuttare bene al Palasport (domani ore 18) sa quanto possa essere importante la “prima” in casa. “Abbiamo lavorato bene, credo che questa squadra abbia grandi margini di miglioramento”. E tutti sono curiosi di andarli a scoprire.

LA CHIAVE
Il carattere, al di là del gioco. La voglia, la fame, il cuore, al di là delle qualità tecniche. Questo deve tirar fuori la Tezenis che resta a un passo dalla vetta e ha voglia di riconquistarla. I mezzi ci sono, come dimostra il prepotente avvio di stagione. Ora si tratta di tornare presto sulla retta via.
LE SCELTE
Non ci sarà purtroppo Kenny Hasbrouk, ancora ai box per infortunio. Assenza pesante, per un giocatore-chiave, uno dei più positivi nella fase d’avvio, la migliore della Tezenis. “Non ci voleva” ha detto Diana. Senza di lui il potenziale gialloblù è ovviamente inferiore, “…ma dovremo supplire con tutte le altre qualità, che sono importanti”. Niente alibi, dunque, sotto a chi tocca…

IL PUBBLICO
Una carta importante la giocherà il pubblico del Palasport, che dovrà essere davvero il sesto giocatore in campo. Senza pensare alla flessione e guardando dritto all’obiettivo finale che è quello di ritrovare presto, un posto nel basket dei grandi. Tutti uniti, appassionatamente…