Virtus a Fano, Fresco chiede orgoglio

LA FRASE
“Abbiamo sbagliato partita” hanno detto tutti, nel clan rossoblù, ripensando al ko con la Reggiana. L’ha detto Fresco, l’hanno ripetuto in coro tutti i suoi giocatori. Un’autocritica importante, cui adesso deve seguire una reazione altrettanto forte. “Perchè non dobbimao farci risucchiare dalla bassa classifica” è il pensiero di tutti. E perchè, il difficile, come sempre, comincia adesso…

LA CHIAVE
L’aspetto mentale può essere decisivo. La Virtus deve giocare “libera” mentalmente, senza farsi condizionare da un risultato negativo e senza pensare troppo in grande. “Il nostro obiettivo è sempre stato la salvezza”, ricorda Fresco. “Guai pensare a qualcosa di diverso, sarebbe un errore imperdonabile”
LE SCELTE
Rispetto alla squadra vista con la Reggiana, Fresco opterà probabilmente per uno schieramento più prudente. Una Virtus un po’ più coperta, ovviamente, che non dovrà comunque rinunciare a giocare le proprie carte, come ha sempre fatto in questa stagione. La paura non abita qui…

LA CLASSIFICA
“Non la dobbiamo guardare” ammonisce Fresco. Preoccupato, probabilmente, anche da quel penultimo posto occupato dal Fano, sulla carta avversario non proibitivo. “Noi dobbiamo pensare a noi stessi e non fidarci dei numeri. Loro saranno caricati, cercheranno di sfruttare il fattore campo. Se pensiamo a una trasferta semplice abbiamo già perso…” Forza Virtus, serve una prova d’orgoglio…